Click on the slide!

Roma, 20 gennaio - "Questa mattina circa 500 studenti hanno…

Leggi tutto...
Click on the slide!

Blocco Studentesco: striscioni in tutta Italia per ricordare la vittoria italiana nella Prima Guerra Mondiale

Roma, 4 nov – “Ieri notte il Blocco Studentesco ha voluto celebrare la data del 4 novembre con…

Leggi tutto...
Click on the slide!

Blocco Studentesco: blitz in tutta Italia nel giorno della Breccia di Porta Pia

Roma, 20 Settembre - Per ricordare la presa di Roma del 20 settembre 1870 il Blocco Studentesco ha…

Leggi tutto...
Click on the slide!

Blocco Studentesco: manifesti e gigantografie in tutto il Nord Italia per ricordare Giovanni Gentile

Milano, 15 apr – Un blitz a Milano, gigantografie a Verona, manifesti negli istituti scolastici di…

Leggi tutto...
Click on the slide!

Il Blocco Studentesco celebra il Giorno del Ricordo

Roma, 10 Febbraio - Foibe: alcuni italiani non dimenticano” è il testo degli striscioni affissi nella notte…

Leggi tutto...
Click on the slide!

Blocco Studentesco:"Renzi pagliaccio" centinaia di striscioni in tutta Italia contro la "buona scuola"

11 gen - Centinaia di manifesti raffiguranti Renzi col naso da pagliaccio affissi fuori dagli istituti scolastici contro…

Leggi tutto...
Frontpage Slideshow (version 2.0.0) - Copyright © 2006-2008 by JoomlaWorks

Menu Principale

News
Blocco Studentesco: «Abbiamo sventato ingresso amici Anemone in CdA di Tor Vergata» Stampa

Roma 17 aprile 2013 – «Grazie alla nostra protesta, volta ad ottenere maggiore trasparenza e una rosa più ampia di nomi per la scelta dei membri esterni del CdA di Tor Vergata, soggetti di dubbia onestà come Maria Criscuolo restano fuori dall’organo più importante dell’ateneo»: così Patrizio Gabrielli, senatore accademico del Blocco Studentesco. Nella seduta di ieri del senato accademico, infatti, si è votato per la composizione definitiva del CdA, che prevedeva al suo interno, come da riforma, la presenza di tre privati.

«Mantenendo comunque la nostra linea, in opposizione alla svendita e alla privatizzazione dell’università pubblica – prosegue Gabrielli – ci siamo sentiti in dovere di portare avanti una battaglia che, da una parte, permettesse al senato di poter scegliere tra una rosa più ampia di nomi e che, dall’altra, impedisse a soggetti invischiati col Governo Monti e con lo scandalo Anemone-Balducci l’ingresso nel nostro CdA».

«Il Blocco Studentesco – conclude Gabrielli – continuerà a battersi contro ogni manovra tesa alla svendita dell’istruzione pubblica e non arresterà la sua marcia né davanti al furbetto di turno né davanti alle minacce di denuncia».


 
«Blocco Studentesco, CGIL ‘scopre’ ingresso privati in CdA Tor Vergata con 20 giorni di ritardo» Stampa

Roma, 9 aprile 2013 – «Apprendiamo con soddisfazione che la Cgil Tor Vergata, con solo venti giorni di ritardo, è arrivata a prendere posizione contro il rettore, Renato Lauro, per la mancata trasparenza nella scelta dei candidati esterni (e privati) per il CdA». Lo comunica in una nota Patrizio Gabrielli, senatore accademico del Blocco Studentesco.

«Arrivano solo venti giorni dopo il nostro comunicato e il successivo volantinaggio – prosegue Gabrielli – che denunciavano questo sopruso del rettore nei confronti dei diritti degli studenti e della tutela dell’istruzione pubblica. Decisione del rettore, che è giusto ricordare, non prendeva in considerazione il Senato Accademico né la rappresentanza studentesca all’interno di quest’organo».

«Auspichiamo infine che la Cgil Tor Vergata – conclude Gabrielli – prontissima a schierarsi contro di noi dopo l’aggressione effettuata dai collettivi durante un volantinaggio nella Facoltà di Lettere, la prossima volta sia ugualmente pronta a prendere le parti di tutti gli studenti e non solo di quelli di determinate organizzazioni politiche».


 
Blocco Studentesco: Gabrielli, «rettore Lauro minaccia di denunciarmi per mia opposizione a ingresso privati a Tor Vergata» Stampa

Gabrielli: «Ha paura di trasparenza e coinvolgimento studenti su decisione ingresso soggetti esterni in CdA ateneo».

Roma, 22 mar. – «Questa mattina il rettore dell’Università di Tor Vergata, Renato Lauro, ha minacciato di denunciarmi per diffamazione dopo la presa di posizione del Blocco Studentesco contro l’ingresso di soggetti privati nel CdA dell’ateneo. Decisione presa unilateralmente da Lauro, il quale non ha minimamente coinvolto gli studenti e il Senato Accademico». Lo afferma in una nota il senatore accademico del Blocco Studentesco, Patrizio Gabrielli.

«Le minacce del rettore – prosegue Gabrielli – servono a coprire la sua riluttanza nel gestire con trasparenza l’ingresso di questi soggetti privati, tra i quali figurano indagati per gli appalti del G8 della Maddalena e della “cricca” Balducci-Anemone. Gli studenti hanno come minimo il diritto di essere informati e partecipare a decisioni che potrebbero portare nel CdA del loro ateneo personaggi quantomeno discutibili. Lauro ha invece fornito una rosa di soli tre nomi di soggetti esterni, lasciata alla valutazione di una commissione di “saggi”, decisione che ha suscitato le proteste di molti senatori ed eletti nei dipartimenti».

«La posizione del Blocco Studentesco in merito all’ingresso di privati all’interno delle università – conclude Gabrielli – resta di totale opposizione. L’istruzione pubblica va tutelata e non è possibile ipotizzare che questo avvenga grazie ad un arretramento del pubblico in favore di investimenti privati».


 
Università: Blocco Studentesco, mai a favore dell’ingresso dei privati nel cda di Tor Vergata, Senatore Gabrielli contesta rettore Stampa

Roma, 18 marzo – «Domani il senato accademico di Tor Vergata sarà riunito per votare soggetti esterni al mondo accademico. Il Blocco Studentesco non potrà mai essere favorevole all’ingresso dei privati nei consigli d’amministrazione nelle università pubbliche». È quanto afferma Patrizio Gabrielli, senatore del Blocco Studentesco nella seconda università romana, che contesta anche «la modalità di presentazione di tali candidati, scelti esclusivamente dal Rettore senza nessuna consultazione con la rappresentanza studentesca e accademica».

«Non possiamo accettare che proprio nel nostro ateneo – aggiunge Gabrielli – entrino soggetti che fino a oggi sono stati a braccetto con i poteri forti e con gli ultimi governi, le cui riforme scolastiche e universitarie hanno sempre messo al primo posto il profitto e mai lo studente. Il Blocco Studentesco ha contrastato l’esecutivo tecnico e il precedente targato Pdl con manifestazioni di piazza che hanno visto scendere in strada migliaia di studenti, e non si fermerà di certo oggi, quando quelle politiche scellerate rischiano di tradursi in realtà proprio all’interno della nostra università».


 
Foibe: Verona, interrotto convegno negazionista svolto da collettivi a università Stampa

Tonini: «ricordare è doveroso, inaccettabile presenza nostalgici di Tito»

Verona, 12 feb. – «Non possiamo accettare che all’interno dell’università di Verona si organizzino iniziative di stampo negazionista riguardo il dramma delle Foibe e dell’esodo del popolo giuliano dalmata». Lo afferma in una nota Lorenzo Tonini, responsabile di CasaPound Italia a Verona, che, in merito a quanto avvenuto oggi in ateneo tra i collettivi antifascisti e il Blocco Studentesco, spiega: «Ci trovavamo all’ingresso del Polo Zanotto, dove avevamo organizzato una mostra in ricordo dei martiri delle Foibe, quando siamo venuti a conoscenza del fatto che i Collettivi, nonostante la loro iniziativa fosse stata giustamente annullata, stavano organizzando una conferenza non autorizzata di stampo negazionista all’interno di un’aula dell’università»


Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 44

Calendario Eventi

<<  Dicembre 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Propaganda

  • Locandine
  • Locandine
  • Locandine
  • Locandine
  • Locandine
  • Locandine
  • Locandine
  • Locandine

Google Analytics Tracking

Nessun URL del feed specificato.
Copyright © 2018 Blocco Studentesco. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.